Negli uomini del nostro tempo si verifica un fenomeno sorprendente: essi aspirano alla meditazione perchè avvertono, qualunque sia la loro ideologia, o la loro fede, che a causa della tensione e della febbrilità della vita moderna, rischiano di perdere la parte migliore e più autentica di se stessi.

MEDITAZIONE SULLE STELLE IN LOC. "TORRE DEL PORTICCIOLO" - (Alghero) (31 luglio 2010)

Il mare calmo, una brezza leggera e un fresco gradevole hanno accompagnato la meditazione sulle stelle.

Il cielo era straordinariamente nitido e, dopo il tramonto, ha aperto il suo manto di infinite stelle. Era chiaramente visibile anche la Via Lattea.

Non avremmo immaginato che a questa meditazione avrebbero partecipato tanti meditanti: ben 35.
Alcuni di questi non vivono in Sardegna ed hanno appreso dell'iniziativa da questo sito internet.

La piccola baja che ci ha ospitato rimaneva nella penombra. Il suono del mare era amplificato dalle alte scogliere che si stagliavano in un lato della costa,

Rimanere lì, in quella spiaggetta, era come trovarsi nelle mani di qualcuno, in un luogo sicuro, protetto e, allo stesso tempo, aperto alla volta celeste, immensa.

Una volta fatto l'esercizio di rilassamento, ci siamo abbandonati a questa realtà infinita e misteriosa che ci circondava.

Abbandono è silenzio ... Allora, il cielo e le stelle comunicano .... ci parlano del loro silenzio ....

E' il filo conduttore di queste ultime meditazioni in mezzo alla natura: *) fermarsi; *) abbandonare pensieri, preoccupazioni, attese; *) ascoltare. Quando ti trovi davanti ad un tramonto, ad un paesaggio, al mare, ad un elemento della natura che trovi comunicativo, segui questa traccia!