Negli uomini del nostro tempo si verifica un fenomeno sorprendente: essi aspirano alla meditazione perchè avvertono, qualunque sia la loro ideologia, o la loro fede, che a causa della tensione e della febbrilità della vita moderna, rischiano di perdere la parte migliore e più autentica di se stessi.

CAMMINATA DI MEDITAZIONE NEL BOSCO DI SA FRAIGADA (BULTEI) - (26 giugno 2011)

Domenica 11 giugno 2011, si è tenuta una camminata di meditazione nel bellissimo bosco in località "Sa Fraigada" (Bultei).

Ventun meditanti di Sassari e Alghero si sono dati appuntamento per questa esperienza di meditazione in mezzo alla natura. Possiamo dire che il grande protagonista di questa mattinata di immersione nei segreti del bosco è stato il silenzio. Un silenzio "assoluto", secondo alcuni, un silenzio "avvolgente", secondo altri. Un silenzio che è passato attraverso il bosco fitto di alberi, le felci verdi, l'aria fina, il profumo del muschio e delle foglie secche, l'ombra del bosco, l'acqua delle fontane, sparse qua e là ......

La camminata in fila indiana si è svolta lentamente e si è snodata spesso tra i tronchi degli alberi, talvolta sfiorandoli, quasi a suggellare un contatto forte con questi esseri viventi, che hanno una realtà, una loro storia da comunicare a ciascuno di noi.

Nelle soste ci siamo fermati per cercare di cogliere sempre più in profondità la vita e la storia di queste piante e quella nostra.

Ecco alcune impressioni emerse durante la condivisione: "ho sentito un profondo silenzio"; "questa natura stupenda mi ha comunicato una pace profonda"; "ho visto una ghianda vuota con un buco e dentro questo buco un animaletto ha fatto la sua casa : molto spesso ci sembra di essere inutili o insignificanti nel nostro impegno quotidiano ("ghianda con un buco"), ma non è vero: siamo molto preziosi per gli altri che ci stanno vicino (casetta dell'animaletto); "ho avuto difficoltà a concentrarmi e spesso non sono riuscito a trovare una posizione comoda"; "sono stata per quasi tutto il percorso a volare con la mia fantasia, che è stata sprigionata da questo luogo fantastico: ma in alcuni momenti sono ritornata qui, presente nel presente"; "io sono riuscito ad entrare subito in questo clima di silenzio e a rimanere per tutta la durata della meditazione"; "a me hanno colpito i profumi del bosco, intensi e fragranti"; "è la prima volta che faccio una cosa simile: non me l'aspettavo così bello!; "mi sono sentita avvolta dalla natura che mi circondava: come un abbraccio, come stare al sicuro protetta"; "la presenza della natura mi ha comunicato un senso profondo di gratuità: ho recitato il mio mantra (grazie!) per tutto il percorso"; "per un attimo ho avuto la sensazione di aver smarrito il sentiero: ho continuato ad andare avanti e il sentiero si è presentato da solo davanti a me: l'ho preso e mi ha condotto" .....

Dopo la meditazione, la maggior parte di noi si è spostata in località "Su Tassu" per il pranzo: abbiamo condiviso due tavoli con le panche che si trovano in un'area attrezzata affiancate da sorgenti di acqua fresca. E' stato bello conoscerci, condividere il cibo, ridere, scherzare.

Non poteva mancare, infine, la foto presso la grande quercia.

Ognuno di noi porterà con se, nel suo ambiente, il frutto di questa bella meditazione.

Un grande abbraccio a tutti!

G. F.