Negli uomini del nostro tempo si verifica un fenomeno sorprendente: essi aspirano alla meditazione perchè avvertono, qualunque sia la loro ideologia, o la loro fede, che a causa della tensione e della febbrilità della vita moderna, rischiano di perdere la parte migliore e più autentica di se stessi.

CAMMINATA DI MEDITAZIONE NEL BOSCO DI ORTAKIS (BOLOTANA) - (17 dicembre 2006)

Undici meditanti hanno partecipato domenica 17, ad una camminata di meditazione nel bosco di Ortakis. Il cielo era nuvoloso ed una coltre di nebbia avvolgeva il bellissimo paesaggio nei pressi del bosco. La giornata è trascorsa in assoluto silenzio in un cammino intervallato da tappe in cui venivano fatte delle meditazioni sul bosco.

Siamo rimasti insieme dalle 10.30 alle 15.30, condividendo il pranzo, in un prato verde, di fianco ad un torrente.

Il bosco ha richiesto al cielo una raccomandazione: non far piovere!

Il cielo ci ha accontentato! Effettivamente, non solo non ha piovuto, ma ci sono stati degli sprazzi di sole, che hanno illuminato la giornata, modificato i colori, risvegliato il cinguettio degli uccelli che vivono nel bosco. Siamo stai davvero forntunati. Comunque eravamo attrezzati e disposti ad accettare il tempo che sarebbe venuto.






E' indescrivibile l'armonia dei colori, degli profumi, dei suoni comunicata dal bosco. Una serenità, un ordine comunicati attraverso la presenza, il silenzio, l'ascolto, l'orientamento.

Noi non siamo diversi dal bosco! Stare in silenzio nelle sue viscere ci ha aiutato ad abbassare il volume dei nostri pensieri, del nostro piccolo ego e ad "ascoltare", l'armonia del bosco ..... e la nostra, l'energia del bosco e la nostra.

Nella condivisione finale sono emersi pensieri di stupore, di serenità, di profonda gratitudine. Sta a ciascuno di noi di coltivare il desiderio di questa armonia anche nella vita ordinaria di tutti i giorni.







Grazie a tutti i partecipanti, in particolare ad Andrea, che ci ha consentito di svolgere questa bellissima esperienza.

G.F. S.