Negli uomini del nostro tempo si verifica un fenomeno sorprendente: essi aspirano alla meditazione perchè avvertono, qualunque sia la loro ideologia, o la loro fede, che a causa della tensione e della febbrilità della vita moderna, rischiano di perdere la parte migliore e più autentica di se stessi.

MEDITAZIONE SUL TRAMONTO A TORRE DEL PORTICCIOLO (ALGHERO) - (7 luglio 2007)

Stupendo! ..... è stato il commento di alcuni. Bellissimo! quello di altri! Molti non hanno detto niente, ma avevano una espressione serena nel volto.

Sabato 7 luglio 2007, a Torre del Porticciolo (Alghero), si sono ritrovati 40 meditanti provenienti da Sassari ed Alghero.

Più che una meditazione sul tramonto, abbiamo svolto un mini stage di meditazione in mezzo alla natura incentrato sulla meditazione "dell'ombra e della luce".

Per un pò siamo rimasti seduti in meditazione in un boschetto di pini. Dopo l'iniziale esercizio di rilassamento, osservando gli alberi e gli oggetti circostanti, abbiamo meditato sul fatto che ogni oggetto ha sempre una parte più illuminata ed un'altra meno, in ombra, per così dire.
Così, anche le "ombre" che ciascuno di noi porta con se (negatività, paure, difetti etc.), ci aiutano a individuare e a valorizzare le nostre positività, le nostre parti di luce, che pure necessariamente esistono. Senza la nostra ombra non potremmo individuare la nostra luce .....

"Ogni ombra ha la sua luce corrispondente": questo diceva la meditazione. Questo concetto fondamentale vorremmo che si radicasse bene dentro di noi.

A seguire una camminata in fila indiana, in silenzio e a passo lento lungo una stradina che costeggia il mare e poi, seduti in un promontorio lungo la costa, sempre in silenzio, abbiamo contemplato lo spettacolo del tramonto.
Nessuna parola potrà mai descrivere bene ciò che abbiamo visto e sentito dentro: ognuno dei meditanti lo porterà nel suo cuore.

Al ritorno abbiamo ripercorso la stradina, sempre in silenzio e in fila indiana, fino alle auto.






Grazie a tutti i partecipanti!