Negli uomini del nostro tempo si verifica un fenomeno sorprendente: essi aspirano alla meditazione perchè avvertono, qualunque sia la loro ideologia, o la loro fede, che a causa della tensione e della febbrilità della vita moderna, rischiano di perdere la parte migliore e più autentica di se stessi.

CAMMINATA DI MEDITAZIONE NEI PRESSI DELL'ARGENTIERA (SS) (02 aprile 2006)

L'Orizzonte

Domenica 2 aprile 2006 26 meditanti hanno svolto una camminata di meditazione , in località l'Argentiera (SS).

Che cosa è una camminata di meditazione? E' una camminata, in assoluto silenzio, in fila indiana, in mezzo alla natura.
La camminata è stata svolta in una stradina sterrata.





















Arrivati in un punto panoramico, sul mare, abbiamo meditato sull' "orizzonte".

La giornata era bella. Il sole usciva a tratti. Una brezza leggera e fresca ci ha avvolto.

L'orizzonte, sul quale abbiamo meditato, è sempre un "grande mistero", il cui significato si può intuire ma non raggiungere pienamente.
Ci ha colpito il suo "essere infinito" in profondità ed in "larghezza".
Anche noi lo siamo, sebbene spesso se non ce ne rendiamo conto ....

Nella condivisione finale, diversissime sono state le impressioni dei partecipanti.
Alcuni hanno percepito la "irraggiungibilità" dell'orizzonte, altri il suo essere un "giardino fiorito" e non un "oscuro precipizio". Altri ancora non sono riusciti a meditare sull'orizzonte e sono stati colpiti dal volo placido dei gabbiani. Diversi sono riusciti a "lasciarsi andare" al rumore del mare, mentre alcuni hanno trovato difficoltà in questo.
Per quanto riguarda la "camminata" in fila indiana, per molti è stato difficile mantenere il ritmo lento, altri sono stati aiutati a meditare proprio da questo ritmo.

Stupenda la natura, con mille colori.

Lo stage è terminato alle ore 12.30.